contatti | crediti | privacy | cookies policy | dove siamo
 
 
La linea femminile
 

 

 

               
  L'albero Genealogico >>    La linea femminile      
   
  on l’estinzione nel 1793 della linea di discendenza maschile il controllo del Sussidio e le sue rendite passano ai discendenti maschi della linea femminile. Qui di seguito sono riportati l'elenco delle famiglie nobiliari con i relativi stemmi, coinvolte nella discendenza.  
       
 
Bado
 
Clicca per ingrandire
D’azzurro al leone d’oro
Cadorna*
 
Clicca per ingrandire
D’oro al castello di rosso merlato alla ghibellina, aperto e finestrato di nero sormontato da un'aquila di nero col volo spiegato, coronata dallo stesso
Doria Lamba
 
Clicca per ingrandire
Spaccato d’oro e d’argento all’aquila sul tutto di nero, membrata di rosso, beccata e coronata di giallo
 
         
 
D'Oria
 
Clicca per ingrandire
Spaccato d’oro e d’argento all’aquila sul tutto di nero, membrata beccata e coronata di rosso
Franchi
 
Clicca per ingrandire
Di rosso a tre corone patrizie poste due ed una d’oro, al capo d’argento alla croce
di rosso
Gallo
 
D’azzurro all’albero nutrito sulla pianura erbosa al naturale ed un gallo passante sul tronco d’oro
 
         
 
Giustiniani
 
Clicca per ingrandire
Di rosso al castello fortificato di tre torri, quella di mezzo più alta, il tutto d’argento, al capo d’oro all’aquila nascente coronata di nero
Lazagna/Lasagna
 
D’oro alla banda scaccata di tre file d’argento e di nero, accostata in capo da un’aquila di nero
posta in banda
Marini di Villafranca
 
D'argento allo scaglione d'azzurro caricato di un compasso al naturale, accompagnato da tre conchiglie di rosso; al mare di azzurro ombrato d'argento, movente dalla punta
 
         
 
Rapallo
 
Clicca per ingrandire
D’oro alla banda d’azzurro, al capo d’oro all’aquila coronata di nero
Saporiti
 
Clicca per ingrandire
D’azzurro alla torre di due piani sostenuta da due leoni armati di una clava il tutto di argento fondato di verde, al capo d’oro all’aquila nascente coronata di nero
Torre
 
Clicca per ingrandire
Spaccato d’oro e d’azzurro ad una torre sul tutto di due piani d’argento sostenente un’aquila coronata di nero e sostenuta da due leoni coronati d’oro, il tutto fondato di verde
 
         
 

Gli stemmi e le descrizioni araldiche sono tratte dal "I Magnifici Patrizi Genovesi, le ascrizioni tardo-settecentesche - Francesco Bernardo Sopranis - 1997 Edizioni D'Arte Marconi"

* Tratto da Il Libro d'Oro della Nobiltà Italiana, edizione 2000-2004

** Le monografie ed i testi che concernono le singole famiglie sono indicati dai discendenti sotto la loro responsabilità.
La Fondazione Canevari ed il curatore del sito non entrano nel merito di eventuali errori si dovessero riscontrare senza il previo consenso degli estensori.